Editori

Yamato Video
Dynamic Italia
Dynit
d/visual
Shin Vision
Granata Press
Panini Comics
Hobby & Work
CVR
Japan Animation - DeAgostini
Doro TV Merchandising - Mondo Home Entertainment
La Digital Studio Production - Marchio Storm Movie
SIA - Marchio Esplosion Video
Cinehollywood
J-Pop

Dynit

dynit01 dynit02

Periodo di presenza sul mercato: 2003-oggi

Dynit s.r.l. è il principale editore italiano di anime, rilevante anche nel settore manga.
La storia della Dynit inizia 1995 per mano di Federico Colpi che fonda la Dynamic Italia sotto licenza Dynamic Planning, editore giapponese il cui nome è stato concesso a diverse filiali europee dell'azienda.
Nel 2003, in seguito a dei dissapori tra Federico Colpi e Francesco Di Sanzo (responsabile del settore video dell'azienda) e a causa della volontà di Dynamic Planning di ritirare le licenze d'uso del proprio nome, la società muta nome in Dynit, contrazione delle parole "Dynamic" e "Italia".
È tuttavia errato credere che Dynamic Italia e Dynit siano la medesima azienda. Lo staff che componeva Dynamic Italia si è infatti ridistribuito in tre diverse società: Dynit, Shin Vision e d/visual (Dynamic Planning).

Lista serie robotiche pubblicate in DVD

  • Daitarn 3 (10 DVD + cofanetto)
  • Daltanious - Il robot del futuro (serie TV)
  • Groizer X (7 DVD + cofanetto)
  • Trider G7 (serie TV)
  • Zambot 3 (6 DVD + cofanetto)
  • Mobile Suit Gundam (12 DVD + cofanetto)
  • Hurricane Polimar (serie TV)
  • Kyashan - Il ragazzo androide (serie TV)
  • Tekkaman - Il cavaliere dello spazio (serie TV)

    Lista DVD robotici annunciati come prossima pubblicazione

  • Ginguiser (serie TV)

    dynamic italia01

    Periodo di presenza sul mercato: 1995-2003
    La Dynamic Italia viene fondata nel 1995 da Federico Colpi sotto licenza Dynamic Planning, editore giapponese il cui nome è stato concesso a diverse filiali europee dell'azienda.
    Nel 2003, in seguito a dei dissapori tra Federico Colpi e Francesco Di Sanzo (responsabile del settore video dell'azienda) e a causa della volontà di Dynamic Planning di ritirare le licenze d'uso del proprio nome, la società muta nome in Dynit, contrazione delle parole "Dynamic" e "Italia", dando vita ad una nuova e differente realtà editoriale.
    L'azienda è stata particolarmente attiva nel mercato VHS e molte delle serie sono state successivamente ripubblicate in DVD da Dynit.

    Lista serie robotiche pubblicate in VHS

  • Il pazzo mondo di Go Nagai
  • Danguard (1 VHS - incompleta)

    Lista serie robotiche pubblicate in DVD

  • Shin Getter Robot contro Neo Getter Robot (OAV - 1 DVD di 4 - serie incompleta)

    Lista Manga robotici pubblicati

  • Getter Robot e Getter Robot G (4 + 2 volumi)
  • Jeeg robot d'acciaio (2 volumi - Tatsuya Yasuda)
  • MazinSaga (6 volumi - Go Nagai)
  • Goldrake (2 volumi - Go Nagai)

    dvisual01

    Periodo di presenza sul mercato: 2002-2011
    Sito Ufficiale: http://www.d-world.jp/
    La d/visual nasce nel 2002, con sede a Tokyo. La sezione italiana, direttamente dipendente dal Giappone, è diretta da Federico Colpi proveniente dall'esperienza Dynamic Italia (ora Dynit).
    Pubblica manga, anime e prodotti ad essi collegati (come gadget e cd musicali) in molti paesi asiatici (Hong Kong, Taiwan ecc.) ed europei (Italia, Francia, Belgio, Spagna, Portogallo, Olanda ecc.).

    Lista manga robotici pubblicati

  • Dynamic Heroes (4 volumi - versione con nomi originali giapponesi)
  • Dynamic Heroes (4 volumi - versione con nomi adattamento italiano)
  • Dynamic Superobot Wars (1 volume)
  • Getter Saga (12 volumi)
  • Il Grande Mazinger (4 volumi - Gosaku Ota)
  • Mazinger Angels (4 volumi)
  • Mazinger Z (5 volumi - Gosaku Ota)
  • Z Mazinger (5 volumi - Go Nagai)
  • UFO Robot Grendizer (4 volumi - Gosaku Ota - versione con nomi originali giapponesi)
  • UFO Robot Goldrake (4 volumi - Gosaku Ota - versione con nomi adattamento italiano)
  • Jeeg (2 volumi)
  • Mazinga Z (6 volumi - Go Nagai)
  • Il Grande Mazinger (1 volume - Go Nagai)
  • UFO Robot Grendizer (1 volum3 - Go Nagai - versione con nomi originali giapponesi)
  • UFO Robot Goldrake (1 volum3 - Go Nagai - versione con nomi adattamento italiano)

    Lista serie robotiche pubblicate in DVD

  • Mazinkaiser (2 dvd + cofanetto + 2 volumi illustrati)
  • Mazinkaiser contro il Generale Nero (1 dvd + volume illustrato)
  • Ufo Robot Goldrake (10 DVD + cofanetto - INCOMPLETA)

    Lista DVD annunciati (mai editati)

  • Getter Robot re:model
  • Kotetsushin Jeeg

    shinvision01

    Periodo di presenza sul mercato: 2002-2007
    Shin Vision S.r.l. è una società costituita il 13 settembre 2002 con sede in Roma, operante nel settore dell'editoria italiana di anime e manga, nonché nei settori merchandising, film/live action, cartoni animati non giapponesi e musica.
    Shin Vision nasce in seguito alle divergenze di visioni tra Federico Colpi e Francesco Di Sanzo, entrambi personaggi chiave del preesistente editore Dynamic Italia. Di Sanzo abbandona la società e, assieme a parte dello staff Dynamic, fonda Shin Vision
    Dynamic Italia ha cambiato nome in Dynit mentre Federico Colpi si è dedicato alla direzione di d/visual (Dynamic Planning).
    Shin Vision acquisisce un discreto numero di licenze e realizza diversi prodotti, annoverando tra i suoi clienti MTV, GXT, De Agostini, Mediaset e Raidue. Nella primavera del 2007, tuttavia, dopo aver rallentato drasticamente il ritmo delle uscite ed interrotto la pubblicazione di diverse serie, tra cui RahXephon, Wolf's Rain e Gundam Wing, stringe un accordo con il distributore EXA Media, riprendendo lentamente a pubblicare alcuni titoli, tra cui gli OAV di Captain Harlock - The endless odyssey. Nell'ottobre 2007 il suo intero catalogo di licenze viene quindi rilevato dalla EXA Cinema, divisione di EXA Media, che lo pubblica ora direttamente con il suo nuovo marchio Fool Frame, sancendo di fatto la fine dell'etichetta Shin Vision nel settore dell'editoria italiana di anime e manga dopo soli cinque anni dalla sua comparsa.

    Lista serie robotiche pubblicate in DVD

  • Gundam Wing (serie TV, interrotta)

    paninicomics01

    Periodo di presenza sul mercato: 2001-oggi
    Sito Ufficiale: http://www.paninicomics.com
    Panini Comics è una casa editrice di fumetti italiana, con diverse filiali internazionali. La Panini Comics è una delle case editrici di fumetti più influenti a livello europeo e mondiale.
    Panini Comics è l'evoluzione della casa editrice Marvel Italia nata nel 1994 come succursale italiana della Marvel Comics, per opera di Marco Marcello Lupoi, che aveva convinto la casa editrice statunitense a riunire tutta la sua produzione sotto un unico ombrello, per mettere ordine nel caos creato dalle 4 case editrici che detenevano i diritti delle testate principali (Star Comics, Comic Art, Play Press e Max Bunker Press). Precedentemente, solo negli anni settanta un'unica casa editrice aveva gestito in toto i diritti della Marvel in Italia: l'Editoriale Corno di Luciano Secchi.
    Nel dicembre 1994, Marvel Italia fu assorbita dalle Edizioni Panini di Modena, dopo l'acquisto di quest'ultima da parte della Marvel statunitense, e negli anni ha sviluppato la sua attività in diverse sottosezioni editoriali:

  • Marvel Italia: che pubblica buona parte della produzione fumettistica della Marvel Comics
  • Cult Comics: (ora semplicemente Panini Comics) che si occupa di fumetto statunitense al di fuori della Marvel (principalmente alcuni sottomarchi Image Comics e fumetti di case editrici indipendenti, come Dark Horse Comics e Dynamite Entertainment e di fumetto italiano;
  • Planet Manga: (in precedenza Marvel Manga) che edita quasi esclusivamente manga;
  • Panini Video: che si occupa della pubblicazione di DVD.
    Successivamente, la Marvel Comics ha ceduto la Panini ad un gruppo di investitori, tra cui il gruppo Indesit, e di conseguenza anche le sue sezioni europee. La denominazione ufficiale della casa editrice è passata da Marvel Italia a Panini Comics, ma il marchio Marvel Italia è comunque utilizzato dalla casa editrice per la divisione editoriale che continua a pubblicare in esclusiva i fumetti della Marvel in diversi paesi del mondo. La casa editrice modenese pubblica anche in Brasile, Francia, Germania, Regno Unito (da cui esporta alcune riviste negli Stati Uniti), Spagna, Portogallo e Ungheria. Inoltre, detiene l'esclusiva in Europa, Oceania, America Centrale e Meridionale, per la vendita dei diritti della Marvel Comics, fungendo da agente estero per la casa editrice newyorkese.
    La Planet Manga la sottoetichetta della Panini Comics, nata nel 1996 come Marvel Manga, quando la casa editrice modenese si chiamava ancora Marvel Italia.

    Lista Manga robotici pubblicati

  • Mobile Suit Gundam (Kazuhisa Kondo)
  • Danguard

    starcomics01

    Periodo di presenza sul mercato:
    Sito Ufficiale: http://www.starcomics.it/
    La Star Comics è una casa editrice di fumetti italiana con sede a Bosco (Perugia).
    A metà degli anni ottanta la fortuna editoriale dei supereroi della Marvel Comics in Italia era in netto declino. Dopo quasi quindici anni di pubblicazione da parte della Editoriale Corno e dopo uno strepitoso successo nel decennio precedente, era rimasta una sola testata di storie inedite (L'Uomo Ragno seconda serie), che avrebbe chiuso con il n.58 nell'estate del 1984.
    Alla scomparsa dalle edicole dell'Uomo Ragno coincise il fallimento della Corno. Seguì un vuoto assoluto di circa quindici mesi.
    Nell'autunno 1985 qualcosa si mosse. Un piccolo editore di Todi (la Labor Comics) acquisì i diritti per pubblicare due collane con fumetti Marvel: Alien (con materiale del sottomarchio 'adulto' Epic) e Collana Labor, con le storie tratte dalla serie Marvel Graphic Novel (vol.1).
    Fu proprio in quest'ultima rivista che Marco Marcello Lupoi, giovane matematico bolognese, esperto di comics e frequentatore di fanzine quali Fumo di China, esordì come redattore nel dicembre 1985.
    Nel 1986 la Labor lanciò un'altra rivista (intitolata Marvel) per presentare le serie regolari dei supereroi di Stan Lee. Iniziò con la ormai classica "Saga di Proteus", realizzata dal duo Chris Claremont/John Byrne e tratta dai numeri 123-126 della testata USA Uncanny X-Men. Il mensile però chiuse dopo due soli numeri, insieme alla casa editrice.
    Dalle ceneri della Labor, per opera di Sergio Cavallerin e Marco Marcello Lupoi, nacque nel 1987 la Star Comics. Il dinamico duo propose a Giovanni Bovini (proprietario di una tipografia a Bosco, frazione di Perugia) la pubblicazione a basso costo dell'Uomo Ragno. La proposta piacque e il progetto partì il 6 marzo 1987, con Cavallerin come direttore responsabile e Lupoi come coordinatore editoriale.
    Le vendite inizialmente stentarono (con il n.8 erano ai minimi storici), ma poi iniziarono a salire, fino a portare la Star in attivo e a permettere il lancio di altre testate famose come Fantastici Quattro, X-Men, Capitan America & i Vendicatori, Il Punitore, oltre a serie minori e numeri speciali aperiodici.
    L'avvento della Marvel Italia (che rilevò nel 1994 tutti i diritti delle testate Marvel) convinse la casa editrice a ripensare completamente il settore supereroico. La Star dovette fare a meno di quel Lupoi che ne aveva favorito la nascita e che subito era passato alla nascente Marvel Italia, ma riuscì a reggere il confronto grazie al lavoro di una nuova redazione, reclutata da Ade Capone e guidata da Paolo A. Livorati, con le traduzioni di Andrea Cotta Ramusino e Valerio Lanari. In questo "nuovo corso", durato dal 1994 a tutto il 1998, la Star portò in Italia i fumetti della Image (tra cui Spawn e Gen 13) e fece conoscere anche diverse serie della Dark Horse, divenendo il tramite italiano per le due principali etichette indipendenti del panorama fumettistico statunitense. Dalla metà del 1995, vista l'eccessiva frammentazione creativa del consorzio Image, si specializzò nella sotto-etichetta Wildstorm, con i personaggi ideati da Jim Lee.
    Poco prima, la Star aveva deciso (sotto la guida dei Kappa Boys) di affiancare alla produzione statunitense alcune nuove testate contenenti manga, ossia fumetti giapponesi. La scelta si rivelò fortunatissima, perché coincise (e in parte la provocò) con un'esplosione di interesse per il fumetto giapponese in Italia. Da notare che con Dragon Ball la Star fu la prima a pubblicare in Italia un albo di manga nello stile originale di lettura, cioè con le tavole da destra a sinistra. Inoltre vennero riprese alcune famose serie rimaste incomplete a causa del fallimento della Granata Press, quali Ranma 1/2 e Maison Ikkoku. Dal 1999, quello giapponese è il settore trainante della casa editrice.
    La Star ha pubblicato e pubblica tuttora anche fumetti italiani. Il più famoso è senza dubbio Lazarus Ledd, ideato da Ade Capone e da lui scritto per la quasi totalità delle circa duecento storie, di varia lunghezza, che vedono protagonista il personaggio. La serie regolare di LL, iniziata come mensile nel 1993 e passata a bimestrale nel 2004, si è conclusa nel novembre 2006 con il numero 151, intitolato L'ultima battaglia. Sono tuttavia previsti due o tre volumi speciali all'anno. Dall'agosto 2004 la Star ha anche rilevato e rilanciato la serie Jonathan Steele, ideata e scritta da Federico Memola, che era stata interrotta nel luglio dello stesso anno dalla Sergio Bonelli Editore.
    Il settore USA chiuse nel dicembre del 1998 per vari motivi concomitanti, fra cui la cessione dei personaggi Wildstorm alla DC Comics da parte di Jim Lee, una minore quantità di produzioni da parte della stessa Wildstorm e dissidi interni sulla linea editoriale. Nel 2004 la Star Comics è comunque tornata nel settore dei fumetti statunitensi con il lancio delle riviste antologiche Star Magazine New e Star Book, sotto la supervisione di Dario Gulli. La scelta di pubblicare le due riviste nelle sole fumetterie non ha dato i risultato sperati, con la conseguente chiusura per scarse vendite nell'arco di due anni. Anche il magazine Star fantasy supervisionata da Ade Capone ha chiuso dopo pochi numeri.
    Dopo un tentativo di espandere il suo mercato con la pubblicazione di una rivista sui telefilm, la casa editrice perugina ha deciso di concentrarsi sulla pubblicazione di manga e fumetti italiani, lanciando anche nel 2007 le miniserie autoprodotte Nemrod e Khor.

    Lista Manga robotici pubblicati

  • Gundam Origini
  • Gundam: Char's Deleted Affairs
  • Gundam: Ecole du Ciel

    granatapress01

    Periodo di presenza sul mercato: 1990-1996
    La Granata Press è stata una casa editrice con sede in Bologna. Ha pubblicato libri, riviste, fumetti, e svariate serie a fumetti giapponesi, nonché serie di cartoni animati in video. Nel 1996 è fallita, lasciando svariate serie incomplete. Molte di queste sono state in seguito ripubblicate integralmente da un'altra casa editrice, la Star Comics.

    Lista Manga robotici pubblicati

  • Mazinga Z
  • Grande Mazinga
  • Gundam 0083 (1994)

    Lista serie robotiche pubblicate in VHS

  • Gotriniton (6 VHS - completa)
  • Danguard (2 VHS - incompleta)

    yamatovideo01 yamatovideo02

    Periodo di presenza sul mercato: 1991-oggi
    Sito Ufficiale: http://www.yamatovideo.com/
    Yamato Video S.r.l., azienda italiana del mercato audiovisivo dedicato agli anime, è stata la prima casa editrice di produzione italiana che, a partire dal 1991, si è specializzata in questo particolare settore del mercato.
    Nell’intento di valorizzare una vasta produzione fino a quel momento trascurata nel nostro paese ha potuto presentare da subito una produzione di grande livello, grazie ad una capillare rete di contatti con oltre trenta società di produzione e distribuzione giapponesi, dalle ben note majors fino alle più piccole case indipendenti.
    In Italia Yamato si è rapidamente guadagnata l’interesse degli addetti ai lavori, e i favori di un pubblico sempre più informato ed esigente, grazie ai punti forti del proprio catalogo, potendo annoverare numerose riedizioni di classici per i nostalgici e alcune tra le principali produzioni animate giapponesi contemporanee.
    Sono infatti presenti titoli di fantascienza, sport, commedia sentimentale, umorismo demenziale, samurai, fantasy, cyberpunk, occultismo, azione, hentai, fino allo yaoi, un genere di cartoni animati che Yamato ha presentato per la prima volta al di fuori del Giappone: opere di autori quali Osamu Tezuka, Rintaro, Osamu Dezaki, Mamoru Oshii e Satoshi Kon.
    Nel corso degli anni Yamato è stata coinvolta direttamente in iniziative editoriali, dalla pubblicazione di libri di saggistica sull’animazione, all’edizione di riviste specializzate, alla cura delle parti editoriali per edizioni “da edicola” in collaborazione con altre note case editrici.

    Lista serie robotiche pubblicate in VHS

  • Daitarn III
  • Gackeen
  • Gaiking
  • Baldios
  • God Mars - The Movie
  • Dancougar OAV - God Bless Dancougar

    Lista serie robotiche pubblicate in DVD

  • Gackeen
  • Gaiking
  • Baldios
  • Dancougar OAV - God Bless Dancougar
  • Atlas UFO Robot Goldrake (con RCS Editore)
  • Jeeg robot d'acciao (con RCS Editore)
  • Daikengo (annunciato per fine novembre 2014)

    Lista serie robotiche pubblicate in Blu Ray

  • Shin Getter Robot vs Neo Getter Robot
  • Getter Robot - The Last Day
  • Mazinger Edition Z: The Impact!
  • Mazinkaiser SKL

    Detiene i diritti delle seguenti serie: Gotriniton, Giant Robot, Ufo Diapolon, Combatter V, Vultus V, Daltanious, Astroganga e Gordian

    cvr01

    Periodo di presenza sul mercato: 1980 - metà anni 80 Intorno al 1980 nasce a Prato (all'epoca in provincia di Firenze) la CVR (Centro Video Riproduzioni) Realvision, che avvia un'attività di produzione di videocassette tra le più importanti degli anni '80/'90 in Italia. Nel 1984 i soci titolari della CVR si dividono e da questa scissione nasce la GVR Recording/GVR Records (General Video Recording / General Video Records) mantenendo a volte anche la dicitura "Realvision". L'azienda ha due sedi, entrambe a Prato (Fi): un ufficio amministrativo e commerciale in via Ugo Panziera e, a circa 200m. di distanza, lo stabilimento "General Tape Records" di via Trieste, in cui si producono materialmente le videocassette.
    Per la distribuzione la General Video si appoggia inizialmente alla CGD Videosuono, un'azienda milanese di produzione/distribuzione che spesso applica il proprio bollino adesivo sulle fascette. Poi, verso la fine degli anni '80 la GVR si appoggia alla RCA Columbia Tristar: presumibilmente la CGD non riusciva a garantire una distribuzione soddisfacente e la General Video aveva optato per una major sperando in una più vasta diffusione dei propri prodotti. Nel periodo RCA viene lanciato il marchio Empire Video (1990/1992), con numerazioni di catalogo particolari, "all'americana" (es: Z 2049, G 2151, 9 0129). Dal 1992/1993, cessata la produzione con il marchio Empire Video, continuano ad essere pubblicate fascette simili alle vecchie GVR (es: "I violentatori della Notte"), ma con numerazioni di catalogo più vicine agli standard dalla RCA Columbia (es: CE 30332, CE 30372).
    Alla fine degli anni '90 viene distribuita, per mezzo della Cecchi Gori Home Video, una serie di cassette da edicola, e nel frattempo la General Video cambia indirizzo, trasferendo la propria sede da Prato a Campi Bisenzio (Fi). Dal 2000/2001 l'azienda si appoggia per la distribuzione anche alla 20th Century Fox, con una serie di DVD caratterizzati dal logo General Video.

    Produzione
    Nonostante la CVR e la GVR siano due aziende distinte, la seconda derivante dalla scissione della prima società, i loro cataloghi, congiunti, presentano una numerazione progressiva e verranno quindi trattati, per comodità, in un unico accorpamento. Tale produzione congiunta di videocassette consiste in più di 700 titoli, stampati in una serie numerata in modo discontinuo dal n.1 al n.998: si tratta di uno dei più corposi e ricchi cataloghi prodotti in Italia.
    I primi titoli (stampati intorno al 1981) sono contenuti in un box cartonato completamente nero, delle stesse dimensioni della cassetta (cartonato nero I° tipo); successivamente il dorso diventa bianco (cartonato bianco), per tornare al box completamente nero (cartonato nero) ma lucido e con grafica più accurata. Intorno al 1983/84 si passa alle più moderne e pratiche fascette, e molti dei titoli precedentemente distribuiti nella custodia cartonata vengono ristampati e distribuiti nel nuovo formato (es: "Alien 2 sulla Terra", "Napoli... serenata calibro 9"). Alcuni dei vecchi titoli prodotti dalla CVR vengono in seguito ristampati con il logo della GVR. Prima dell'adozione della RCA come azienda distributrice, parte del catalogo viene ristampato attraverso apposite linee, come "Diamanti", "Gemme", "Profili", "Top Line" e "Videofantasy".
    Oltre alla serie principale vengono prodotte due serie di cartoni animati: la prima di almeno 6 titoli in custodia cartonata bianca, la seconda di almeno 21 titoli con la denominazione "Gamma Video".
    Nel 1983 da il via alla serializzazione di tre cartoni animati giapponesi importati in Italia dalla Monitor TV (oggi Mondo TV): God Sigma, Zanbot III e Daikengo.
    Purtroppo per ognuna di queste tre serie televisive verranno pubblicati solo i primi 4 episodi (due per videocassetta), ma ciò era forse largamente prevedibile, considerato il costo proibitivo di ognuna di esse (ben £ 45.000 l'una!).
    Oltre a queste tre serie la CVR pubblicò anche i seguenti film d' animazione giapponese:

  • La più grande avventura di Jeeg Robot
  • Le avventure di Capitan Harlock
    Recentemente il marchio GVR/General Video è comparso dapprima in una decina di videocassette distribuite per l'edicola dalla Cecchi Gori e poi su una serie di DVD distribuita dalla 20th Century Fox.

    Riferimenti indicati sulle videocassette
    C.V.R. REALVISION S.p.A.
    Via Panziera, 32 - 50047 PRATO (Fi) - Tel. 31119 - Telex 572517 SOUL
    GENERAL VIDEO RECORDING
    VIA PANZIERA / TEL. 631007 TELEX 572517 BIAGIO I
    50047 PRATO / FIRENZE / ITALY

    Riferimenti attuali
    General Video Recording S.r.l.
    Via Galileo Galilei, 41 - 50013 Campi Bisenzio (Fi)
    Tel: 055/895741

    Info tratte da http://www.videoarcheologia.it/

    Lista serie robotiche pubblicate in VHS

  • God Sigma (una VHS coi primi 4 episodi)
  • Zanbot III (una VHS coi primi 4 episodi)
  • Daikengo (una VHS coi primi 4 episodi)
  • La più grande avventura di Jeeg Robot (VHS con lungometraggio realizzato con montaggio di episodi della serie regolare)

    esplosion video storm01 esplosion video storm02 esplosion video storm03
    esplosion video storm04 esplosion video storm05 esplosion video storm06

    Periodo di presenza sul mercato: anni 90 - oggi
    Realtà editoriale operante da anni nel campo nell'Home Entertainment attraverso l'acquisizione di diritti cinematografici per la pubblicazione di VHS e DVD.
    La Digital Studio Production s.r.l. è proprietaria del marchio Stormovie, con il quale vengono distribuite sul territorio Italiano svariate opera cinematografiche di animazione.
    La Digital Studio Production s.r.l. dovrebbe essere la prosecuzione della SIA s.r.l., altra realtà editoriale non più operante sul mercato e titolare del marchio Esplosion Video.
    Riporto di seguito dei rumors relativi alle vicende editoriali di Stormovie recuperati su forum di appassionati e non ufficialmente comprovati.
    Stormovie cominciò ad occuparsi dell'animazione giapponese dopo l'acquisizione della Explosion Video. Molti dei titoli che Stormovie acquisì non erano perfettamente in regola coi diritti di sfruttamento, poichè adoperò una clausola che a quei giorni era una falla del sistema.
    Nei primi anni 2000, in concomitanza con la nascita dell'UE le leggi di alcuni Paesi andarono in contrasto tra loro e così Stormovie mise in vendita per tutta la CEE i DVD che in molti Paesi Europei erano licensed di altri editori, in virtù del fatto che non esisteva nessuna legge che confinasse i prodotti nello stesso stato di realizzazione.
    Stormovie continuò a produrre anime con diritti acquisiti da altri Paesi, fino ad arrivare nel 2006 quando venne proulgata una legge costituzionale UE relativa al Copyright che decise quali fossero gli editori titolari di codesti diritti. La Stormovien non figurava in tali liste e le case detentrici dei diritti come d/visual fecero causa alla Stormovie, fino ad arrivare nel 2007 con il blocco dei titoli del catalogo in commercio ed il ritiro della licenza a Stormovie per tutta la UE.
    Venne fatto un ennesimo tentativo per salvare la situazione cioè cedere il catalogo a dei partners italiani come EXA Media, ma non portò ad alcun risultato concreto.

    Lista serie robotiche pubblicate in DVD (Esplosion Video)

  • Mazinga Contro Goldrake

    Lista serie robotiche pubblicate in VHS (Esplosion Video)

  • Mazinga Contro Goldrake
  • Gordian (5 VHS con i primi 26 episodi)

    Lista serie robotiche pubblicate in DVD (Storm Movie)

  • Goldrake All'attacco
  • Goldrake L'invincibile
  • Goldrake Addio
  • Jeeg Contro i Mostri Di Roccia
  • Voltron (serie parzialmente pubblicata, ad oggi non se ne conosce l'esito conclusivo)
  • Mechander Robot (non confermata la reperibilità del prodotto)

    hobby and work01

    Periodo di presenza sul mercato: 1989 - oggi
    Sito Ufficiale: http://www.hobbyeworkpublishing.it/
    Hobby & Work nasce nel 1989, e sceglie come mercato di riferimento sia quello delle librerie che quello delle opere collezionabili diffuse attraverso il canale edicola. Con queste ultime è possibile proporre sotto forma di dispense opere che altrimenti, acquistate in una sola soluzione, sarebbero troppo costose, e, allo stesso tempo, raggiungere attraverso le oltre 35.000 edicole italiane, anche le località più isolate. Il settore libreria si è arricchito, nel corso dei decenni, di volumi noir e thriller mozzafiato dei più quotati autori "nostrani" e internazionali, a cui si sono aggiunti saggi storici sui più salienti argomenti dei conflitti bellici del XX secolo (ad esempio lo sbarco in Normandia, la battaglia di Stalingrado e Pearl Harbor), come pure i romanzi di grande successo ambientazione latino-romana e celtica. Il catalogo si è poi arricchito con titoli fantasy e libri per ragazzi.
    L'editore ha sempre tenuto conto degli ausili tecnologici di volta in volta disponibili, così alle pubblicazioni cartacee "classiche", libri e opere a fascicoli collezionabili, si sono via via affiancati CD audio, CD-ROM, VHS, DVD ma anche tanti oggetti da collezione fattura e gadget.


    La DeAgostini nel 2000 ha pubblicato in edicola una collana intitolata Japan Collection dedicata a titoli di animazione giapponese, tra cui anche alcune serie robotiche.
    La collana è stata pubblicata più volte, prima in formato VHS ed ora in formato DVD.
    Pubblicazioni Collane Japanimation DeAgostini


    Under Construction....

    Lista serie robotiche pubblicate in VHS

  • Gordian

    Lista serie robotiche pubblicate in DVD

  • Gordian
  • Daimos
  • God Sigma

    cinehollywood01

    Under Construction....

    Lista serie robotiche pubblicate in VHS

  • Daimos il figlio di Goldrake
  • Gli Ufo Robot Contro Gli Invasori Dello Spazio

    Lista serie robotiche pubblicate in DVD

  • Daimos il figlio di Goldrake
  • Gli Ufo Robot Contro Gli Invasori Dello Spazio

    flash edizioni01

    Casa editrice nata come una costola dalla più famosa Editrice Lampo verso la metà degli anni 70, sposta la sua sede da Milano a Ceparana (La Spezia), così come la S.R.L. Euroflash, che riporta sugli album un indirizzo di La Spezia.
    Entrambe le realtà editoriali manterranno sempre sulle loro produzioni l'indicazione tradizionale: "E' una collezione Lampo".
    Il filo principale che collega tutte queste esperienze sta nella denominazione 'Lampo' attribuita (così come alle origini) alla collana editoriale, piuttosto che non alla casa editrice.
    Sul finire del 1986 un nuovo riassetto editoriale porterà alla nascita della Euroflash.
    Altre denominazioni sociali: Astra, Verbania, Nuova Atlantide, Moderna, Euroflash.

    Info tratte dalla scheda presente nell'inestimabile catalogo Mencaroni-Valtolina.

    jpop01

    J-Pop nasce nella primavera del 2006 come etichetta delle Edizioni BD srl specializzata in manga e manhwa.
    Nei primi tre anni di attività sono stati pubblicati quasi 300 volumi, con personaggi e properties come 666 Satan, Warcraft, Starcraft, Cyborg 009, .Hack, Trigun, Hellsing e molti altri.
    Periodo di presenza sul mercato: 2006-oggi

    Lista Manga robotici pubblicati

  • Mazinga Z
  • Devilman


    Informazioni tratte prevalentemente da Wikipedia, l'enciclopedia libera.